News

I benefici del Lean per l’azienda e per la carriera - Intervista

08/02/2020

 

Intervista a un Lean Champion italiano: Giovanni Tracanella

 

 

Lui è Giovannni Tracanella, Global Operations Director di Vibram Group e oggi Vice President USA, LEAN Six Sigma Champion, consulente ed insegnante APICS (CPIM, CSCP) da oltre 13 anni e uno fra i più brillanti esempi di Lean Champion in Italia e in Europa.

Lo abbiamo intervistato per capire come la metodologia Lean lo ha aiutato nella sua carriera e quali sono i benefici derivanti dall’ adottare la metodologia nella realtà aziendale.

 

 

Come, quando e perchè ti sei approcciato al Lean?

Sono entrato nel mondo Lean nel 1987, come studente di uno dei corsi che faceva parte del mio ordinamento di studi (Laurea in Ingegneria delle Tecnologie Industriali). Mi fu assegnato il compito di lavorare su un testo proveniente dal Giappone (Yashuiro Monden, Toyota Production System) e, nonostante la mia inesperienza, fui subito attratto dall’eleganza e dalla semplicità con cui venivano affrontati, e risolti, problemi complessi come la pianificazione della produzione, l’organizzazione di fabbrica e la massimizzazione dell’efficienza operativa.

 

 

Si può dire che il tuo percorso lavorativo sia stato e sia senza dubbio brillante. In che modo ti ha aiutato IIBLC, International Independent Board for Lean Certification, nella tua carriera?

In svariati modi. Prima di tutto, poter essere valutati secondo una metodologia standard di riferimento è un notevole “biglietto da visita” per distinguersi nel proprio campo professionale. In secondo luogo, poter studiare e confrontarsi con altri professionisti che hanno ‘sposato’ questa metodologia è indubbiamente il miglior modo per arricchirsi professionalmente.

 

 

In che modo secondo te il Lean aiuta i professionisti nella realtà quotidiana aziendale?

Penso che oramai pochi possano confutare il fatto che i metodi Lean siano realmente efficaci, se applicati correttamente: e che questi portino a risultati significativi in termini di profittabilità aziendale e di crescita culturale e organizzativa – questo ultimo aspetto importantissimo per garantire la sopravvivenza e la ‘resilienza’ dell’Azienda nel lungo periodo! Oltre a questo, su un livello più personale, io considero la Lean come un ‘quadro ‘ di metodologie di riferimento, che non forniscono le soluzioni ‘chiavi in mano’ a tutti i problemi che una Azienda incontra, ma che permettono di raggiungere queste soluzioni attraverso logiche strutturate orientate al miglioramento continuo, o ‘Kaizen’.

 

Quali sono i progetti sui quail stai attualmente lavorando?

Nella mia Azienda abbiamo implementato un sistema di Miglioramento Continuo (o CI) che si sviluppa su cantieri/workshop Kaizen mensili, della durata di 3-5 giorni lavorativi. Ogni cantiere ha l’obiettivo di conseguire dei miglioramenti quantificabili (e quindi misurabili) in aree specifiche di miglioramento, individuate attraverso l’analisi delle Value Streams in cui abbiamo suddiviso l’organizzazione. Negli ultimi quattro anni abbiamo portato avanti (internazionalmente) circa 50 cantieri, con la partecipazione di circa il 90% della nostra popolazione aziendale.

 

Sei all’occorrente di qualche evoluzione attuale della metodologia?

Come tutte le pratiche, anche la Lean sta evolvendo, integrando aspetti che ha assorbito dalla sua applicazione in ambiti non più solo manifatturieri (sanità, servizi, amministrazioni). Oggi possiamo considerare la Lean uno strumento completo, applicabile in ogni campo di attività umana e in ogni organizzazione. Inoltre, la sua semplicità ed adattabilità la rendono un valido complemento a tutte le nuove tecnologie emergenti (AR, AI, IOT , Additive Manufacturing per citarne alcune).

 

Quali consigli ti sentiresti di dare ai giovani professionisti che si accostano adesso alla metodologia Lean?

Non esiste una ‘ricetta magica’: consiglierei loro di studiare molto, e di applicare il più possibile quanto appreso, non ne resteranno sicuramente delusi!

 

Advance School è Partner unico di IIBLC per l'Italia e la Svizzera ed eroga programmi di formazione internazionale nell' area LEAN. Ha formato e certificato  LEAN + 400 professionisti.

I prossimi corsi Lean schedulati, sono sotto il link: Corsi Lean

Per formazione e informazioni contattare Anne Simone Pfister: Email  a.pfister@advanceschool.org

 

 

 

 

 

 

 

Vedi tutte »