News

Articolo su DDMRP - Come salvare il ROI nel VUCA world con Demand Driven MRP

20/02/2020

Come salvare il ROI nel VUCA world

VUCA è un acronimo di 4 termini (Variability, Uncertainty, Complexity, Ambiguity) con cui si definisce sinteticamente il contesto competitivo globale al giorno d’oggi. VUCA è il risultato di fenomeni quali la globalizzazione, internet, la digitalizzazione progressiva, la crescita tumultuosa di una enorme classe media fuori dall’Europa, i trattati di libero scambio (dal mitico WTO ai più recenti TTIP ecc..).

 

E’ il contesto in cui si trovano, loro malgrado, tutte le imprese manifatturiere e nei prossimi 5 anni anche moltissime imprese di servizi. Il VUCA world ormai è la nuova normalità. Le imprese che riusciranno a cavalcarla progrediranno, quelle che la subiranno faranno una brutta fine.

 

I fenomeni del "VUCA World"

Se guardiamo al filone manifatturiero possiamo dettagliare i sintomi del VUCA world, di questa nuova normalità, come:

  • - Previsioni sempre più inaccurate.
  • - Varietà di prodotto in aumento esponenziale. Le aziende hanno ampliato sempre più la gamma dei prodotti per aumentare le vendite. Ha fatto notizia pochi giorni fa AUDI che annuncia una decisa riduzione della gamma, per complessità troppo alta.
  • - Lead Time di approvvigionamento che si allungano. La globalizzazione ha esteso geograficamente le supply chain e ha reso una prassi approvvigionarsi a lotti grandi e con lunghi lead time; come ulteriore effetto collaterale si registra una progressiva perdita di visibilità sulla supply chain. Ogni variazione rispetto alle condizioni pianificate non fa che aumentare il cosiddetto “effetto colpo di frusta”
  • - Cicli di vita del prodotto che si riducono. La crescita continua della competizione obbliga a una continua introduzione di novità.
  • - Il mercato in generale richiede lead time di consegna sempre più brevi. Amazon ha fatto scuola con Amazon Prime.
  • - Prodotti intrinsecamente sempre più complessi, elettronica e informatica sono componenti essenziali dei prodotti. Complessità di prodotto che diventa complessità di supply chain, fornitori diversi, settori diversi, tecnologie diverse.
  • - Pressione per la riduzione dell’Inventory in crescita, la disponibilità di denaro è sempre di più il fattore critico di successo per le aziende. Le aziende sono costantemente impegnate in programmi di riduzione del capitale circolante netto.

 

Per scaricare tutto l'articolo e continuare la lettura, clicca su: ARTICOLO Demand Driven MRP

 

 

L'autore

Claudio Vettor

Docente e consulente DDMRP presso Advance School

 

 

Per formazione e informazioni nell'area Demand Driven MRP o per assessment aziendale, contattare Anne Simone Pfister: Email  a.pfister@advanceschool.org

 

 

 

 

 

 

Vedi tutte »